“Seduction begins”, incontro con l’opera di Pino Daeni (1939-2010)

Host di destinazione non consentito, sblocca la connessione nel pannello di AlterVista (Risorse > Impostazioni PHP)

La seduzione inizia, olio su tela di Pino Daeni

Pino Daeni, nato Giuseppe d’Angelico a Bari (e morto settantenne il 25 maggio 2010), iniziò i studi presso l’istituto d’arte della città. Nel 1960 è entrato all’Accademia di Brera di Milano dove ha perfezionato il suo talento e la sua abilità nella pittura di nudi.
Dal 1960-1979 i suoi lavori sono comparsi in alcune importanti mostre in tutta Italia ed in Europa e, nello stesso periodo, due grossi editori italiani, Mondadori e Rizzoli, gli hanno commissionato numerose illustrazioni per copertine di libri.
Tuttavia, Pino Daeni  voleva la libertà artistica che credeva esistesse negli Stati Uniti, e così nel 1979 vi è emigrato con moglie e due figli sotto il patrocinio della Galleria Borghi.
Nel 1980, dopo aver bussato a molte porte, la Zebra Books Editori gli ha commissionato la sua prima copertina. La sua interpretazione, nuova, fresca e sensuale, ha avuto così tanto successo da fargli guadagnare un’enorme popolarità in seno alla comunità letteraria. E’ così diventato l’artista più richiesto da Zebra, Bantam, Simon e Schuster, Harlequin, Penquin USA e Dell. Pino Daeni ha illustrato le copertine di 3.000 libri: il suo stile ha letteralmente dominato e influenzato il mercato.
Anche se ha dedicato tredici anni ad illustrare copertine, Piano Daeni non ha mai abbandonato il suo desiderio di tornare alle belle arti. Nel 1992 ha contattato una delle gallerie più importanti a Scottsdale, in Arizona, e ha inviato cinque dipinti che sono stati ben accolti. Da allora sue opere sono apparse in numerose gallerie statunitensi.
La sua arte suscita sentimenti di calore, nostalgia, amore e attaccamento alla famiglia. I suoi dipinti sono spesso impostati su spiagge assolate del Mediterraneo in cui è cresciuto. La tecnica di Pino, i suoi colori caldi ed emozionanti sono le ragioni per cui i suoi dipinti sono ricercati dai collezionisti di tutto il mondo dell’arte.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*