Pontedell’Olio, dove la Briscola di Pancetta mangia l’Asso di salame

Host di destinazione non consentito, sblocca la connessione nel pannello di AlterVista (Risorse > Impostazioni PHP)

Bastoni, Coppe, Spade, Denari, sono i semi delle carte piacentine per una bella briscola, un tressette, un solitario. Ma a Pontedell’Olio, paese della ValNure un tempo cerniera tra le coste liguri e la pianura padana, ci si differenzia, arrivano le Pontolliesi. Che non sono le belle ragazze del paese ma le carte per giocar a briscola a suon di salumi ovviamente doc. Pancette per i denari, Salami rigorosamente piacentini in luogo delle spade, Coppe doc da gustare anziché le coppe da bere e per finire buon vino naturalmente rosse bottiglie di Gutturnio invece dei nodosi bastoni.

Decisamente simpatica e bella iniziativa che sicuramente suscita curiosità, sostiene i prodotti piacentini, attira attenzione sul territorio mostrando appunto un inatteso ‘volto nuovo’. Così si incuriosisce, si fa promozione, si sviluppa il turismo.

Complimenti dunque a ‘Ponteventi’, organizzatrice della famosa Fiera della Pancetta capace ogni anno di attrarre migliaia di visitatori. Il mazzo di carte innovative è disponibile in tutti i bar del paese per giocare allo ‘strozzo’ con l’Asso di Salame o un Settebello di Pancetta. Sono attualmente offerte anche in tutte le edicole della provincia insieme al quotidiano locale Libertà, prezzo (invero un po’ caro rispetto alle tradizionali Modiano) 10,00 euro oltre al costo del giornale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*