“Miss 115”, lirica di Daniele Verzetti Rockpoeta

Host di destinazione non consentito, sblocca la connessione nel pannello di AlterVista (Risorse > Impostazioni PHP)

Mi sono sentita figa
Sempre.

Copricostume
Intonato al due pezzi
Occhiali da sole sempre diversi
Orecchini abbinati.

Sono una vincente:
Non lavoro
Ho sposato Antonio
Un uomo pieno di soldi
Ed ho due figlie
Due successi sicuri.

Cresceranno come me
Insegnerò loro a pensare al denaro
Ed al successo personale
Sempre e comunque.

E se una delle due zoppicasse
Mi concentrerò sull’altra
Sacrificando la più debole.

È la legge dell’evoluzione.

Ombrellone 115
È dove sto io,
Sono sempre in tiro
Mai nulla fuori posto.

Domani arriverà mio marito
E sarà meno piacevole
Ma volevo i soldi non l’amore
Volevo gli agi non un uomo interessante.

Sono Miss 115
La più “in” di tutta la spiaggia
Come le mie figlie.

Io sono il futuro del mondo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*