“La tua voce”, lirica di Catherine La Rose (Catherine Calcagni), poeta in Roma

Host di destinazione non consentito, sblocca la connessione nel pannello di AlterVista (Risorse > Impostazioni PHP)

La tua voce
mi chiamava
La tua voce
eco d’una cattedrale
risonava
La tua voce
nello stomaco vibrava
Saltava al cuore
Riempiva la mia intima dimora
La tua voce a stantuffo
mi entrava dentro
tra le fauci 
tintinnava
Era lei che gridavo
Che nella nebbia dei sensi
m’inebriava
Era lei 
che Amavo
ascoltavo colma di carne
ed affanno
La tua voce
aspettavo
mentre
già la bevevo
ebbra
in calice canto
colmo d’Amore

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

*